Informatica forense

Il nostro studio professionale svolge consuelenze in informatica forense  (computer o più in generale digital forensics) per conto di avvocati e studi legali come consulente tecnico di parte (ctp) o per la magistratura giudicante come ctu o inquirente come peritio della procura. La perizia informatica ad uso forense viene richiesta dall'avvocato o dalla parte offesa per trovare ed acquisire prove scientifiche, utilizzabili in giudizio. La stima serve ad asseverare un valore oggettivo di un bene o servizio oggetto di disputa.

L'informatica forense

L'informatica forense (computer forensic) è la scienza che studia l'individuazione, la conservazione, l'estrazione, la documentazione e ogni altra forma di trattamento del dato informatico al fine di essere valutato in un processo giuridico e studia, ai fini probatori, le tecniche e gli strumenti per l'esame metodologico dei sistemi informatici.
Ricerca contenuti, analisi immagini e video presenti in memoria, cronologia di navigazione web, cookies, acquisizione di prove in vivo a macchina accesa, analisi della memoria volatile. Recupero password perse, ripristino file corrotti o crittografati. Trasferimentio peer to peer (p2p) reti bittorrent, condivisione file, scambio file su reti darknet.

La disk forensics è la branca dell'informatica forense che si occupa dell'estrazione dei dati dalle memorie. Siamo in grado di estrarre dati contenuti in dischi rigidi senza alterare in alcun modo il reperto originario al fine di mantenere l'integrità dei supporti e dare la possibilità di ottenere gli stessi risultati nelle eventuali analisi successive. Tale accorgimento è alla base della prodicibilità in giudizio delle perizie informatiche.

La network forensics è la parte dell'informatica forense che si occupa della registrazione ed analisi di eventi che si verificano nelle comunicazioni di rete.

Grazie alla mobile forensics anche nei telefoni cellulari è possibile recuperare importanti informazioni memorizzate nella carta SIM, nella memoria interna del telefono o nelle memorie removibili (SD, micro SD...). Soprattutto negli smartphone di nuova ganerazione si possono rivenire messaggi mail, chat, fotografie e la cronistoria della geolocalizzazione dell'apparato individuandone la posizione grazie al segnale gps e a quello delle celle dei ripetitori cellulari.
Grazie all'informatica forense si estraggono da qualsiasi supporto informatico SMS, chat, rubrica telefonca, elenco chiamate fatte e ricevute, calendario, agenda, pin di sblocco, messaggi di posta elettronica (email, mail, e-mail) app mdi char (Whatsapp, kik, grindr o altre App da Apple store o Google play store). Estrazione fisica della memoria, analisi ripetibile o distruttiva (chip-off). Analisi della SIM UMTS e GSM.

androgenon